Pompino interattivo?

Video Pompini in HD

Pompini in HD

Video Pompini in HD

Trova pompini

Pompini al cellulare

Pompini al telefono

Incontra partner nella tua città

come durare a letto

Vi piacerebbe durare di più a letto per sentirvi maggiormente soddisfatti e conferire ulteriore piacere alla vostra partner? Seguite questi pratici consigli.

Le prestazioni sessuali rappresentano un atto vissuto come una sfida, durante la quale si deve avere necessariamente successo. Questa visione, che cambia di persona in persona ma che alberga, sin dagli arbori, nell’inconscio collettivo, può stressare le persone, tanto da far vivere loro il sesso come se fosse un elemento meccanico, intriso di tabù, paure e incertezze. Per non essere timorosi e vivere l’intimità in piena libertà e serenità, basta seguire pochi, ma importanti consigli, che permettono di capire come durare di più a letto.

Per prima cosa, è importante rilassarsi, attuando degli esercizi di respirazione: basta inspirare, prima nel basso ventre per poi passare all’addome, riempiendo completamente i polmoni. Fatto questo, espirate, facendo uscire lentamente tutta l’aria incamerata. Ripetete più volte questo esercizio, fino ad abbandonarvi completamente al relax. Passo correlato al primo è quello di svuotare completamente la mente da qualsiasi preoccupazione o angoscia, al fine di dedicarsi al sesso senza riserve. Per fare ciò, continuate a respirare, fino a quando non sentirete solamente il rumore del vostro respiro.

Dopo la fase di rilassamento, sia fisico che mentale, passiamo a quella del contatto col partner. Abbandonatevi ai momenti che state vivendo con la persona che vi è accanto, contemplandone la bellezza che parte, appunto, da uno scambio di sguardi. Per dedicarsi totalmente all’altro, bisogna aprirsi e accantonare ogni tabù, vivendo, così momenti privi di restrizioni e svincolati dalle convenzioni sociali. Per fare questo, iniziate ad accarezzare il corpo del partner, scrutandolo e godendone di ogni centimetro. Mettere in atto un’esperienza sensoriale e carnale che parta dall’esplorazione, per poi arrivare a uno stato di eccitazione naturale. Se siete donne, accarezzate i testicoli del vostro partner con delicatezza e sensualità, altrimenti, se siete uomini, toccate con le dita la vagina della donna, fino a farla lubrificare di piacere. Aiutatevi con bocca e lingua per stimolare al meglio i rispettivi genitali.

L’atmosfera si riscalderà e sarete pronti per la penetrazione che si presenterà come un’azione talmente spontanea e voluta. Non rappresenterà più un movimento dettato dalla fretta, ma un vero e proprio desiderio di entrare a contatto con la carne dell’altro. A voi uomini, è consigliato penetrare la partner con molta delicatezza all’inizio, senza essere troppo focosi o violenti, in modo da liberare, per gradi, l’energia accumulata. Non assecondate eccessivamente la frenesia istintiva che può caratterizzare i momenti di estrema intimità: è fondamentale, infatti, mantenere il contatto con il partner, senza isolarvi. In tal modo, riuscirete a mantenere la sintonia, senza limitare l’atto sessuale alla semplice eiaculazione.

La fretta, infatti, è cattiva consigliera e rovina il sesso: dovete essere rilassati, coinvolti, senza farvi ossessionare dall’idea dell’orgasmo. Non pensate a nient’altro che al piacere che state sentendo. Secondo una visione tantrica del sesso, un’azione che si può compiere durante il sesso è quella di fermarsi al momento dell’orgasmo: questa tecnica vale per ambo i sessi. Per evitare la fuoriuscita di sperma, la donna può premere con le dita nell’area posta tra i testicoli e l’ano, zona in cui circola il liquido seminale.

Infine, bisogna creare col partner una sorta di ritmo comune sia per quel che concerne la respirazione, sia per quel che riguarda i movimenti, affinché i partner godano alla stessa maniera e nel medesimo momento. Per fare ciò, potete anche parlare al partner, con determinate parole che riguardino la sfera del desiderio, a patto che non accelerino eccessivamente i tempi del piacere finale.