Pompino interattivo?

Video Pompini in HD

Pompini in HD

Video Pompini in HD

Trova pompini

Pompini al cellulare

Pompini al telefono

Incontra partner nella tua città

milf creampie

Era da tempo ormai che avevo appeso le ginocchiere al chiodo: infatti, la pallavolo non era più uno sport che poteva fare al caso mio.

Mi ritrovavo alla soglia dei quarant’anni con diversi problemi fisici causati dai vari traumi accumulati durante la mia ventennale carriera agonistica. Nonostante la mia tristezza, però, decisi di reagire e di affidarmi ai consigli dei miei colleghi che mi suggerirono di sentire l’opinione di un fisioterapista operante nel settore della medicina dello sport, il migliore, a loro dire, della provincia.

Nonostante i miei infortuni, mio marito non intendeva nella maniera più assoluta darmi una mano in casa, così da costringermi a badare da sola sia a lui che ai nostri tre bambini. I miei dolori erano sempre più forti tanto da farmi decidere di prenotare un ciclo di fisioterapia presso il centro di medicina della sport del Dott. Martin. Il lunedì della settimana successiva iniziai le mie sedute per risolvere i problemi del mio ginocchio.

Decisi di andare vestita un po’ comoda indossando una tuta in pile, mentre il Dott. Martin si presentò con il fascino del vero professionista. Alla prima seduta pianifico la terapia complimentandosi per la tenuta ottimale del tono muscolare del mio corpo e cominciò immediatamente il suo lavoro facendomi denudare totalmente, poiché il mio intimo avrebbe potuto non far lavorare in maniera ottimale i suoi macchinari. Il Dott. Martin massaggiava il mio ginocchio guardandomi negli occhi come se il suo interesse andasse oltre la professione, mentre la mia voglia di lui come uomo superava quella di lui come medico.

Probabilmente egli dovette percepire questo, perché ad un tratto sentii le sua mani andare oltre le zone interessate dalla terapia, e contenta lo lasciai fare cominciandomi ad eccitare sensibilmente, soprattutto quando lievemente le sue dita cominciarono ad affondare dentro la mia vagina ormai bagnata e carica di piacere. Non parlammo molto: gli occhi e i respiri sempre più affannosi sembravano essere interessati a parlare per noi, mentre lui cercava di mettermi a mio agio, senza però dimenticare la sua passione per le milf italiane, che mi confessò in una delle tante frasi spinte che continuava a sussurrarmi per aumentare a dismisura il mio piacere.

Intanto la sua eccitazione cresceva evidenziandosi dai suoi pantaloni chiari ed io avevo una terribile voglia di farmi penetrare dalla sua arma di piacere, così ordinai al dottore di farmi godere come una pornodiva.
Senza farselo chiedere due volte, il dottore si svestì con la fretta di un uomo fortemente eccitato, e mostrandomi la sua belva feroce, con irruenza entrò dentro la mia cavità orale e penetrandola come fosse un’accogliente vagina, sparse al primo orgasmo il suo fluido magico lasciandomi in bocca un eccitante sapore.

Dopo alcuni minuti, giunse finalmente il turno della mia calda passera che si presentò al cospetto della sua arma penetrante, esageratamente bagnata ed accogliente. Fu così che Il Dott. Martin inserì la sua spessa asta e cominciò ad andare su e giù per la mia vagina con ritmo costante ed eccitante facendomi godere letteralmente come gli avevo chiesto: i miei umori colavano dalla mia passera ormai fradicia, mentre gli odori del sesso si mescolavano con quelli del sudore, rendendo la situazione ancora più eccitante. Mentre il medico pompava sempre più voglioso dentro di me, gli dissi che avrei potuto anche dargli di più: con un uomo così prestante, avrei fatto tutto ciò che avevo sempre negato a mio marito.

Il dottore capii immediatamente a cosa mi riferivo, e facendomi mettere a pecorina allargò piano il buchetto del mio sedere, ci sputò un po’ sopra cercando di farlo bagnare un pochino, poi prelevò un po’ degli umori che aveva rilasciato la mia passera e li sparse per tutto l’ano, e senza dire una parola spinse il suo glande dentro di me, confessandomi che ero la prima donna con cui stava avendo un rapporto anale.

Un orgasmo invadente ci sorprese: sentii il suo caldo sperma colare dal mio buchetto e scendere fino alla mia passera umida, mentre il dottore, con le dita titillanti sul mio clitoride, fece venire anche me. Il primo giorno di terapia non risolvette il mio problema al ginocchio ma mi fece sentire una donna soddisfatta di essere penetrata come non mai.